Torta di farro della Garfagnana

fetta tagliata di torta di farro
Torta di farro
Torta di farro della Garfagnana
BigOven - Save recipe or add to grocery list
Print Recipe
Il farro della Garfagnana, che ha ottenuto dall’Unione Europea il riconoscimento dell’indicazione geografica protetta ( IGP) nel 1996, deve essere coltivato su terreni idonei, poveri di elementi nutritivi, in una fascia altimetrica fra i 300 e i 1.000 m s.l.m. La semina avviene in autunno, su terreno precedentemente preparato, utilizzando seme vestito derivante dalla popolazione locale di Triticum dicoccum. La produzione di farro della Garfagnana deve avvenire, secondo la normale consuetudine della zona, senza l'impiego di concimi chimici, fitofarmaci e diserbanti: data l'elevata rusticità della pianta, il farro coltivato con la tecnica tradizionale risulta di fatto un prodotto biologico. La raccolta del farro avviene in estate, con le normali mietitrebbiatrici da grano, le spighette alla trebbiatura si distaccano interamente dal rachide, senza far uscire le cariossidi dalle glume e glumelle (per questo viene denominato "grano vestito"). La produzione massima consentita per ettaro è di 25 quintali di farro vestito.
Porzioni Tempo di preparazione
4 persone 1,5 ora
Tempo di cottura
30 minuti
Porzioni Tempo di preparazione
4 persone 1,5 ora
Tempo di cottura
30 minuti
Torta di farro della Garfagnana
BigOven - Save recipe or add to grocery list
Print Recipe
Il farro della Garfagnana, che ha ottenuto dall’Unione Europea il riconoscimento dell’indicazione geografica protetta ( IGP) nel 1996, deve essere coltivato su terreni idonei, poveri di elementi nutritivi, in una fascia altimetrica fra i 300 e i 1.000 m s.l.m. La semina avviene in autunno, su terreno precedentemente preparato, utilizzando seme vestito derivante dalla popolazione locale di Triticum dicoccum. La produzione di farro della Garfagnana deve avvenire, secondo la normale consuetudine della zona, senza l'impiego di concimi chimici, fitofarmaci e diserbanti: data l'elevata rusticità della pianta, il farro coltivato con la tecnica tradizionale risulta di fatto un prodotto biologico. La raccolta del farro avviene in estate, con le normali mietitrebbiatrici da grano, le spighette alla trebbiatura si distaccano interamente dal rachide, senza far uscire le cariossidi dalle glume e glumelle (per questo viene denominato "grano vestito"). La produzione massima consentita per ettaro è di 25 quintali di farro vestito.
Porzioni Tempo di preparazione
4 persone 1,5 ora
Tempo di cottura
30 minuti
Porzioni Tempo di preparazione
4 persone 1,5 ora
Tempo di cottura
30 minuti
Ingredienti
Porzioni: persone
Istruzioni
  1. Cuocere il farro per almeno 40 minuti, quindi scolarlo e aggiungere sale, pepe, noce moscata, uova, formaggio parmigiano grattugiato, ricotta e prezzemolo tritato, amalgamare bene il tutto. Foderare una tortiera con pasta sfoglia o brisee, versare l’impasto e cuocere in forno preriscasldato a 180° per 45 minuti.
Condividi questa Ricetta
 
Powered byWP Ultimate Recipe