Il Pistacchio di Bronte

La Sicilia è l’unica regione italiana dove si produce il pistacchio, e Bronte, alle pendici dell’Etna, rappresenta l’area di coltivazione principale (più dell’80% della superficie regionale) con una produzione dalle caratteristiche peculiari.

Il Pistacchio è il frutto di un albero dai rami sottili che si diramano al contrario e fuoriescono dalle rocce laviche, nere e porose delle pendici dell’Etna, ma altresì longevo e resistente. In Sicilia il pistacchio è stato portato dagli arabi che, sbarcati a Marsala nell’827 e strappando la Sicilia ai Bizzantini, hanno iniziato la coltivazione dapprima nelle province di Agrigento e Caltanissetta, per poi stabilire che l’unica zona vocata per questa coltivazione si trovava alle pendici dell’Etna.

Curiosità

Il pistacchio secondo la leggenda erano unno degli alimenti preferiti dalla regina di Saba, la quale voleva che tutta la produzione delle sue terre venisse impiegata esclusivamente per soddisfare lei e la sua corte. Mentre nell’XI secolo il medico Avicenna parlando dei pistacchi sentenziava: «Usansi i pistacchi nei cibi e nelle bevande che si fanno per madonna Venere». E, infatti, il frutto divenne per secoli, assieme a mandorle e pinoli, ingrediente fondamentale dei cibi “restaurativi” per coloro che soffrivano di deperimento fisico e sessuale.

Il Pistacchio verde di Bronte D.O.P. è denominato l’oro verde, non solo per il suo colore smeraldo, ma anche per le caratteristiche organolettiche, derivate da un microclima irripetibile, che ne fanno un frutto d’alto pregio, eccellente per forma e sapore rispetto ai pistacchi provenienti da altri Paesi. La Denominazione di Origine Protetta è stata ottenuta nel 2009.

Come gustarli

In cucina è molto versatile: possono essere usati per preparare antipasti, primi e secondi piatti, nonchjè naturlamente dolci.

La farina e la granella di pistacchio possono essere abbinate a ricotta, besciamella, panna e mascarpone per il condimento della pasta. Il pistacchio si sposa bene anche con lo speck ed il prosciutto crudo. Può diventare il protagonista assoluto di un buon pesto ed essere abbinato a pomodorini e poco altro in deliziosi primi.

Si abbina bene indistintamente alla carne o al pesce, per realizzare un gustoso seondo piatto.

Ingrediente must per alcune preparazioni dolc, quali la granita, il gelato e la crema per farcire cannoli, crostate e croissant.

 




Dove acquistare i prodotti?

Big bronte – il pistacchio degli Dei
3286674738
bigbronte di Francesco DI SANO.
Ciauru di Sicilia
3473796309
nadia.patti@outlook.com
Facebook