Anteprima mostra Calafata Republic

 

A Il Desco 2021 anche una piccola anteprima della mostra Calafata Republic, un vasto lavoro fotografico che Nico Cerri ha messo insieme seguendo la vita della Cooperativa Agricola Calafata.

La mostra

È una raccolta di immagini della res-publica di Calafata, a partire proprio dall’attività precipua che la cooperativa persegue fin dal suo albore: recuperare terreni abbandonati per convertirli ad un’agricoltura sostenibile da un punto di vista ambientale e sociale. Far divenire questi territori ambiti equilibrati di giustizia e bellezza per chi li abiterà. Una cosa pubblica, un patrimonio riacquisito attraverso una visione precisa, il lavoro organizzato delle persone e la ridistribuzione di competenze e possibilità, in un meccanismo di ritrovata reciprocità con il creato.

Nico Cerri, introdottosi con pazienza nella trama di quest’organizzazione dalla vita complessa, riporta con la sua consueta levità l’angolazione dello sguardo di sorpresa e contemplazione che si genera alla scoperta di questa piccolo “stato libero di Calafata”, oltrepassando a piedi il confine disincantato della modernità, proprio a due passi dalla città di Lucca.

Le sue immagini complessivamente raccolgono un’umanità ancora epica, in un’epica della normalità fatta della riconquista del proprio destino, della stagionalità della terra, di esseri umani in transito, della fatica del lavoro, della naturale bellezza delle coltivazioni, di microscopiche e innumerevoli occasioni di gioia e di dolore. Molto distante dalla roboante e ormai consueta rappresentazione che si fa della vita dei campi, monocromaticamente eroica e troppo poco vagamente propagandistica, Nico si muove in questi materiali e tra questi significati con la confidenza di un commesso viaggiatore, con l’intuizione del geometra che attraverso il suo obiettivo misura la capacità degli esseri umani di stare a galla, in acque sicure a due passi dalla caotica vita cittadina che cela, per fortuna stavolta, una miniera a cielo aperto fatta di esseri umani che coltivano la loro terra. 

Lo sguardo di Nico Cerri, ricompone nella sua singolarità il coro di voci e di silenzi di quel meraviglioso caravanserraglio che Calafata ogni giorno imbastisce nella parte di Toscana compresa tra la Lucchesia e il mare, rintracciando i segni di un’epopea della prossimità che è il principio ispiratore di una Repubblica davvero fondata sul lavoro, quella di Calafata.

Le foto saranno esposte negli spazi del Real Collegio durante Il Desco 2021, sabato 11 e domenica 12 dicembre dalle ore 10,00 alle ore 20,00.

Facebook
INSTAGRAM
Pinterest